Libri e Recensioni (blog letterario): Il virus della paura, una lettura emozionante, impressionante e travolgente


La recensione del blog letterario "Libri e recensioni", un portale specializzato in recensioni di romanzi (e gialli), con più di 18 mila affezionati lettori.

"Una lettura emozionante, impressionante e travolgente. Un giallo (fantasy-mistery) estremamente aderente alle cronache contemporanee, capace di irrompere nella mente come un terremoto e sgretolare le tragiche certezze proposte dal mainstream. Potrebbe essere vero? Al termine della lettura, confesso di essermi posta questo interrogativo.
In questo racconto dai toni drammatici e destruenti, tutto sfida il contrario di tutto. Ogni certezza traballa sul filo di una trama sottile ed insidiosa, capace di insinuarsi anche nell'andito più profondo dell'anima, quello che dovrebbe essere riservato esclusivamente alle più intime sicurezze legate ai sentimenti umani. L'autore suggerisce uno scenario nel quale il potere, in ogni sua forma, è in grado di travalicare il senso più elevato dell'umanità. Un'ipotesi con la quale è arduo confrontarsi, ma pur sempre meritevole di essere presa in considerazione. La successione degli eventi e la solidità con la quale questi ultimi sono esposti risultano non solo avvincenti, ma anche molto convincenti.
La trama è strutturata in modo estremamente organico, logico ed essenziale; tre caratteristiche che la rendono di forte impatto. Così come promesso dal titolo, la paura permea ogni capitolo e scivola tra i personaggi, scolpiti con maestria su uno sfondo tetro che il mondo intero avrebbe preferito non conoscere. La paura si allea con l'incertezza e la desolazione nel nutrire un disegno destinato a rimanere occulto, formando un trittico che concede poco spazio alla speranza e molto alla suspense. Lo spessore dell'Ombra è posto in notevole risalto, così come la fragilità del destino dell'uomo della strada. Nella sua brevità, quest'opera letteraria concede un margine essenziale alla parte descrittiva, la quale risulta comunque ben concepita ed appropriatamente inserita all'interno della narrazione. Lo stesso si può dire per le digressioni che si intersecano con il filo conduttore dell'ordito letterario. La componente emotiva è presente ed esplicita, pur rimanendo contenuta in termini essenziali; l'empatia del lettore è eminentemente suscitata dagli eventi descritti.
Lo stile dell'autore è moderno, diretto, essenziale e piacevole. La sua linearità si addice perfettamente alle vicende narrate, esaltando un messaggio molto forte trasmesso in un numero limitato di pagine.
La lettura procede con un ritmo estremamente veloce, reso tale dalla multiforme quantità di inquietanti ed intriganti situazioni che prendono corpo nel racconto".
(Angelarosa Weiler di "Libri e Recensioni")

Leggi la recensione integrale sul sito "Libri e Recensioni"


librierecensionijpg