"La Sicilia" 9 maggio 2020: recensione/intervista sul romanzo "il virus della paura" di Giambattista Scirè, edito da Santelli Editore


Un paginone intero in primo piano nello spazio culturale de “La Sicilia” del 9 maggio 2020, dal titolo “Pagine di solitudine e introspezione, il lockdown di Scirè diventa un giallo”, parla del nuovo romanzo “Il virus della paura” e spiega le tante ragioni per cui leggerlo e regalarlo ai vostri amici. “Santelli editore pubblica l’istant book del ricercatore vittoriese che ha denunciato la mala università, scontrandosi contro un muro di gomma e pagando un prezzo altissimo”.
Accade oggi, 9 maggio, in un giorno fortemente simbolico, quello della morte di un coraggiosissimo giornalista come Peppino Impastato, ucciso per mano immonda della mafia. Lorenzo, uno dei personaggi del libro, è un po' ispirato a lui.
“E il virus della paura travolse la vita del protagonista Paolo”.
È la prima intervista di Giambattista Scirè nelle vesti di narratore.
Un ringraziamento a Daniela Citino per il pezzo.

LEGGI l'articolo integrale


articolointervistaromanzo_lasicilia09052020jpg